Seleziona una o più categorie per visualizzare i metadati Seleziona un canale per visualizzare i metadati
  • Mappe e foto aeree storiche
    Categorie selezionate: Canali selezionati:
    Mappe e foto aeree storiche
    13
    Risultati trovati
    Ordina per
    1. Vai
      Attestato del Territorio
      L’applicativo Attestato del Territorio consente di ottenere, su un punto definito dall'utente, una serie di informazioni che inquadrano il territorio nei suoi aspetti legati all'atmosfera (vento, precipitazioni, fulmini, inquinanti, classificazione acustica), al suolo (quota, pendenza, numero del mappale catastale, uso del suolo, max altezza neve, frane, aree allagabili, classe di fattibilità geologica, dati di interferometria radar, vincoli), al sottosuolo (accelerazione sismica, geologia, radon). Il servizio permette, inoltre, di visualizzare gli indici di rischio elaborati nell'ambito del PRIM (Programma Regionale Integrato di Mitigazione dei rischi) con cui identificare e quantificare le tipologie di rischio naturale (idrogeologico, sismico, incendi boschivi) e/o antropico (industriale, incidenti stradali) presenti su quel territorio. Sul servizio di mappa sono disponibili anche elementi di protezione civile quali zone omogenee di allerta, presenza del piano di emergenza comunale e di opere di mitigazione del rischio idrogeologico. Alcune delle informazioni riportate nel documento “Attestato del Territorio” si riferiscono ad un raggio di 500 m attorno al punto interrogato: frane, valanghe, opere di difesa del suolo, aree allagabili. Le informazioni visualizzate sul viewer cartografico possono essere scaricate anche sotto forma di report descrittivi organizzati nei seguenti documenti: • Attestato del Territorio; • Allegato Cartografico, che riporta alcune delle mappe di base e tematiche del patrimonio cartografico regionale utili per visualizzare alcuni aspetti nel loro inquadramento territoriale e seguirne l’evoluzione nel corso del tempo grazie alle ortofoto e alle mappe storiche; • PRIM comunale che riporta dati statistici e territoriali riferiti al Comune interrogato; • PRIM provinciale che riporta dati statistici e territoriali riferiti alla Provincia interrogata; • PRIM regionale che riporta dati statistici e territoriali riferiti all’intera Regione Lombardia.
      Tipo
      Servizio
      Ente/Società
      Regione Lombardia
    2. Vai
      Dati interferometria radar
      Questo servizio di mappa contiene i dati puntuali derivati da analisi effettuate con tecniche di interferometria delle immagini radar satellitari nel periodo dal 1992 al 2014. L’elaborazione consente di evidenziare e monitorare i movimenti lenti del terreno legati a fenomeni franosi e di subsidenza e misurarne la velocità media in millimetri / anno. Il servizio è disponibile anche in formato WMS (versione 1.3.0) per utilizzarlo con altri software di visualizzazione copiando questo indirizzo: http://www.cartografia.servizirl.it/arcgis1/services/protciv/interferometria_radar/MapServer/WmsServer
      Tipo
      Dataset
      Ente/Società
      Regione Lombardia
    3. Vai
      Esondazioni storiche tra Ticino e Adda
      Sono rappresentate le aree allagate nei seguenti eventi alluvionali: - torrenti Seveso e Certesa: esondazione del 27 novembre 2002 (solo t. Seveso; fonte: Autorità di Bacino del fiume Po); esondazioni dell’8 luglio e del 15 novembre 2014 (fonte: rilievo Regione Lombardia con i Comuni oppure perimetrazioni fornite dai Comuni); - fiume Lambro: esondazioni del 1947 e del 1951 (fonte: Regione Lombardia - Studio Paoletti); esondazione del 2000 (fonte: Studio Transavio); - fiume Olona: esondazione del 1992 (fonte: Magistrato per il Po); esondazione del 12-13 settembre 1995 (fonte: Regione Lombardia); - fiumi Adda Sopralacuale e Mera: esondazione del 1987 (fonte: Regione Lombardia, rilievo aereo); - fiume Adda Sottolacuale: esondazione del 2002 (fonte: Autorità di Bacino del fiume Po); - fiume Ticino: esondazione del 2000 (fonte: Parco del Ticino, rilievo aereo). - Delimitazione degli allagamenti prodotti dalle esondazioni del 26-27 settembre 1947, 8 - 12 novembre 1951 e del 1976, desunte dalla Carta idro - orografica dei territori compresi tra i fiumi Ticino, Adda e Po della Provincia di Milano - Area di intervento e assetto del territorio - settore idraulica. Queste aree sono state digitalizzate previa georeferenziazione di una cartografia con una base topografica molto diversa dall’attuale. La mappatura pertanto soffre di un grado di incertezza molto elevata. Per quanto riguarda le aree allagate dei torrenti Seveso e Certesa dell’8 luglio 2014, il presente servizio di mappa modifica e integra quello pubblicato in precedenza (dal 1/10/2014 al 30/09/2015) e denominato “Aree allagate Seveso – 8 luglio 2014”, sulla base di osservazioni e ulteriori segnalazioni formulate dai comuni.
      Tipo
      Dataset
      Ente/Società
      Regione Lombardia
    4. Vai
      Evoluzione temporale DUSAF
      Il servizio permette di vedere cartograficamente l'evoluzione degli usi del suolo agricoli e forestali rilevati nel 1954, 1980, 1999 (DUSAF 1.1), 2007 (DUSAF 2.1), 2009 (DUSAF 3.0), 2012 (DUSAF 4.0), 2015 (DUSAF 5.0). È possibile mettere a confronto la stessa porzione di territorio in due periodi diversi, in maniera dinamica (con la funzionalità del tasto "swipe" del visualizzatore), muovendo orizzontalmente la linea di demarcazione tra una mappa e l’altra, perfettamente sovrapposte, o in maniera statica (con la funzionalità del tasto "mirror" del visualizzatore) con la visione contemporanea delle mappe in due finestre affiancate.
      Tipo
      Servizio
      Ente/Società
      Regione Lombardia
    5. Vai
      Ortofoto 1975
      Si tratta di ortofoto in bianco e nero realizzate a partire da fotogrammi del volo aereo “ALIFOTO 1975”. Per realizzare questo prodotto sono stati scannerizzati circa 11.000 fotogrammi del volo aereo “ALIFOTO 1975” in bianco/nero con scala media 1:15.000. Il materiale di partenza è organizzato in rotoli di negativo su lucido. L´intera area di progetto è stata suddivisa in blocchi e la triangolazione aerea è stata eseguita su ogni singolo blocco, per facilitare i calcoli e per permettere un controllo più accurato dei risultati. La suddivisione in blocchi ha tenuto conto della topografia del terreno, del piano del volo analogico e, soprattutto, dell´appartenenza dei fotogrammi allo stesso rotolo, per garantire uniformità nel passaggio dalla scansione alla triangolazione, senza interruzioni o cuciture, e della suddivisione del prodotto ortorettificato finale. La scansione di tutti i negativi è avvenuta con scanner fotogrammetrico ad accuratezza geometrica di ±2µm ed elevata performance radiometrica con “range” dinamico di 12bit e “density range” a 3.4D o maggiore. La scansione è stata eseguita con risoluzione ottica reale di 1200dpi, con conseguente dimensione del pixel dell'immagine digitale di circa 30cm. Le singole scansioni sono state salvate in formato TIFF a 8 bit. L´operazione di ortorettifica è stata eseguita utilizzando come modello digitale del terreno il DTM Regione Lombardia con passo di campionamento 20m. E' disponibile anche come servizio WMS: http://www.cartografia.servizirl.it/arcgis2/services/BaseMap/ortofoto1975/ImageServer/WMSServer
      Tipo
      Servizio
      Ente/Società
      Regione Lombardia
    6. Vai
      Ortofoto 1998 WMS
      Ortofoto digitali a colori della regione Lombardia. L'ortofoto digitale a colori IT2000 e realizzata in due edizioni: l'edizione 2000, le cui riprese sono del 1998-99 e l'edizione 2003, con riprese del 2003. Link WMS v1.3 http://www.cartografia.servizirl.it/arcgis2/services/BaseMap/ortofoto1998/ImageServer/WMSServer
      Tipo
      Servizio
      Ente/Società
      Regione Lombardia